Trekking: Ecco tutti gli accessori da acquistare per stare al sicuro

accessori trekking

Nel tempo libero le persone sono solite dedicarsi ai loro hobby o quelle passioni che gli permettono di staccare un attimo dalla routine movimentata della società e concentrarsi sul loro benessere. Molto spesso tra questi hobby vi rientrano le attività sportive in cui si è a contatto con la natura e ci si può finalmente rilassare, tra queste una delle più praticate nonché conosciute è il trekking.

La pratica di questo sport consiste nell’attraversare i sentieri naturali con molta calma in modo tale che ci si possa godere l’intero viaggio, tuttavia prima di poter partire per quest’esperienza è sempre necessario preparare a dovere l’attrezzatura da portare con sè.

In questo articolo vedremo quali sono gli oggetti più importanti che non devono mai mancare affinché il trekking riesca al meglio e si possano affrontare con i giusti mezzi eventuali incidenti di percorso.

I bastoncini da trekking

I bastoncini da trekking sono un elemento molto importante dell’attrezzatura che ognuno dovrebbe portare con sè durante ogni viaggio.

Tuttavia, non tutti gli amanti del trekking decidono di usarli, forse perché preferiscono tenere le mani libere durante la camminata o forse perché non vedono in essi alcuna utilità.

In realtà questi bastoncini hanno un ruolo di notevole importanza, poiché fungono da veri e propri piedi di appoggio secondario, infatti permettono di scaricare parte del proprio peso sul terreno attraverso le braccia e ridurre notevolmente lo sforzo sulle ginocchia e sulle caviglie.

Inoltre è utile ricordare che agevolano la spinta delle gambe sulle superfici in salita, migliorano la stabilità in quelle in discesa e offrono un migliore equilibrio durante la semplice camminata per i sentieri pianeggianti.

Tutto ciò è di fondamentale importanza affinché il trekking si riveli un’avventura piacevole e sicura. È bene precisare che esistono diverse tipologie di bastoncini, quelli di ultima generazione sono anche ripiegabili. In questo modo questi utilissimi strumenti possono essere riposti nello zaino senza alcuna difficoltà.

Il kit di sopravvivenza da trekking

Chiunque abbia guardato un film o un documentario inerente ai percorsi e alle traversate nella natura avrà sentito parlare almeno una volta del celebre ”Kit di sopravvivenza”.

Generalmente è racchiuso dentro una valigetta non troppo ingombrante e all’interno vi sono tutti gli strumenti utili per la permanenza nella natura.

Contrariamente a quanto molti pensino, il kit di sopravvivenza non possiede soltanto strumenti utili al primo soccorso e quindi in caso di incidenti o ferite, esso è infatti composto da tanti altri oggetti utilissimi per il trekking.

Il suo contenuto può variare in base alla tipologia di kit che viene acquistata, in genere al suo interno vi sono una corda (lunghezza e resistenza possono variare), un coltello, una torcia, moschettoni e pietre focaie o altri strumenti utili ad accendere un fuoco.

È importante sottolineare che le proprietà e il tipo di oggetti presenti dipendono in particolar modo dalla qualità del kit di sopravvivenza e quindi anche dal suo prezzo.

Nonostante ciò, sono presenti sul mercato numerosi equipaggiamenti per la permanenza in ambienti naturali che, pur essendo molto economici, siano dotati di tutti gli oggetti necessari.

Infine è utile spendere qualche altra parola per precisare altri aspetti di questi kit di sopravvivenza, tali attrezzature sono molto compatte e pesano pochissimo grazie ai materiali leggeri e resistenti da cui sono composti.

Così facendo questi equipaggiamenti dotati di ogni strumento utile per il trekking possono essere portati con sè durante tale esperienza senza essere d’intralcio durante il percorso.

Esistono inoltre dei braccialetti che permettono di avere a portata di mano alcuni strumenti utili per gli imprevisti, se volete approfondire date una lettura alla nostra guida all’acquisto dei bracciai paracord.

Il marsupio da trekking

Quando si decide di partire per un’avventura all’insegna della natura, è necessario ricordare che ogni spazio extra sia ben accetto affinché vi possano essere inseriti altri strumenti utili. A tal proposito un oggetto che da diverso tempo ha riscosso successo tra coloro che praticano il trekking in maniera professionale è proprio il marsupio.

Si tratta di un borsello che può essere più o meno grande, ciò dipende dalle esigenze che ti spingono a comprarlo. Generalmente può essere attaccato alla vita, tuttavia non sono rari i modelli che possono essere portati anche in spalla come le tradizionali borse.

L’utilità dei marsupi da trekking deriva in primis dalla loro praticità, non sono mai un elemento di intralcio durante i percorsi nella natura.

In secondo luogo sono degli strumenti molto utili per aggiungere spazio per i propri oggetti, nonostante le dimensioni siano ridotte per agevolarne la comodità, al loro interno possono entrare numerosi materiali indispensabili per la sopravvivenza.

Ad esempio si potrebbe utilizzare il marsupio per portare oggetti come la bussola, pietre focaie, borracce e tanti altri beni necessari.

Infine è bene specificare che non tutti decidano di utilizzarli poiché il trekking nasce come un’esperienza leggera per staccare dalla routine, quindi è sufficiente portarsi solo il necessario per la sopravvivenza e ciò può essere garantito dallo zaino.

Lo zaino da trekking

Quando si decide di partire per un’esperienza naturale come il trekking, non esiste possibilità che questo viaggio avvenga senza un adeguato zaino da trekking. Si tratta dell’elemento più importante da preparare prima della partenza, senza di questo non sarebbe portare con sè tutti gli strumenti necessari.

Le dimensioni e le capacità dello zaino per il trekking possono variare notevolmente in base alla durata e ai bisogni di chi lo utilizza. Generalmente la capienza minima si aggira sui 30 litri, tuttavia non sono rari i casi in cui essa risulti notevolmente maggiore.

Ovviamente è necessario ricordare ancora una volta che il trekking sia nato come un’esperienza a stretto contatto con la natura, ma anche leggera e rilassante.

Ciò implica una scelta accurata dello zaino per evitare che la sua capacità risulti insufficiente, pur ricordando che più leggeri si parte più sarà piacevole l’avventura.

Conclusioni

Questi sono tutti gli strumenti più importanti da acquistare affinché la propria attrezzatura sia pronta per affrontare il trekking e per assicurarsi che non manchi nulla in caso di necessità.