Tenersi in forma con la corsa: quante calorie si bruciano?

tenersi in forma con la corsa

La corsa è uno degli sport più praticati dalle persone che vogliono perdere peso o seguire semplicemente uno stile di vita sano ed equilibrato. Grazie a questo tipo di allenamento, sarà possibile perdere liquidi o grassi a seconda dell’intensità che si sceglie di impostare. Oltretutto, bisogna ricordare che tale attività permette alla persona di mantenere una muscolatura tonica e di eliminare la cellulite.

Inoltre, è bene precisare che camminare non ha gli stessi effetti della corsa. Infatti, con una semplice camminata a passo svelto, non si riuscirà a bruciare più della metà delle calorie che normalmente si bruciano correndo.

Il beneficio principale della corsa è che può essere effettuata davvero dappertutto. Non è necessario iscriversi in palestra, ma ci si potrà allenare al parco, per strada oppure semplicemente a casa utilizzando un tapis roulant. Psicologicamente, correre è un buon rimedio contro lo stress, la stanchezza mentale e la rabbia. Ci si può tranquillamente rilassare parlando col proprio compagno di allenamento, ascoltando la musica che più si preferisce oppure chiacchierare al telefono con un amico.

Come fare per tenersi in forma con la corsa?

Innanzitutto, bisognerà individuare il proprio ritmo di corsa e porlo come base di partenza per migliorarsi. Pertanto, può risultare utile l’utilizzo del podometro che rileverà i passi effettuati in modo da stabilire nuovi obiettivi personali e i successivi step di allenamento, tenendo sotto controllo il fiatone e i battiti cardiaci. Dopodiché, bisognerà essere costanti per riuscire a perseguire qualsivoglia obiettivo imposto.

Tuttavia, è importante precisare che, affinché si ottengano i risultati sperati, è necessario che l’allenamento sia accompagnato da una dieta salutare ed equilibrata. Uno stile di vita sregolato affiancato ad una corsa affannosa, non porteranno benefici, al contrario, recheranno solo stanchezza e un vano affaticamento. Proprio per questo si consiglia di tenere sotto controllo le calorie che si bruciano con la corsa e le calorie che si assumono con l’alimentazione settimanalmente.

Quante calorie si bruciano correndo?

Per poter rispondere a questa domanda, è necessario sapere che non esiste un calcolo totalmente esatto per stabilire quanto venga bruciato con la corsa. Questo dato, infatti, è influenzato da diversi fattori che, ovviamente, sono determinanti per stabilire il valore approssimativo della combustione calorica che avviene.

Ad esempio, uno di questi è il livello di allenamento che varia a seconda se la persona che corre sia allenata oppure sedentaria. In questo caso, a parità di km effettuati, chi conduce uno stile di vita dinamico, riuscirà bruciare più calorie e grassi. Tuttavia, c’è un falso mito da sfatare: coprirsi di più per poter bruciare più calorie non accelera il dimagrimento, al contrario potrebbe causare malessere fisico e stress mentale.

Altri fattori determinanti sono la pendenza del piano su cui si corre, la postura e la tecnica di corsa. Oltre ad aumentare il livello di resistenza, sarà possibile perdere peso molto più velocemente, tonificare i muscoli e bruciare più calorie.

Tuttavia, bisogna ricordare che, affinché la combustione di grassi sia ottimale ed efficiente, è necessario tenere in considerazione la distanza anziché la velocità. Correre per un’ora tenendo una velocità costante di 10 km/h sarà più efficacie rispetto alla corsa che dura 15 minuti ad una velocità costante di 13 km/h. In questo modo, sarà possibile correre per più tempo ad una distanza maggiore, migliorando la propria resistenza fisica e consumando più calorie.

I fattori sopracitati, assieme all’età, il sesso, il peso e la massa grassa e magra, influenzano in modo variabile il calcolo matematico del consumo delle calorie con la corsa. Basti pensare che normalmente l’individuo che corre, principiante o esperto che sia, riesce a bruciare al km circa 1 kilocaloria per kg di peso corporeo.

Ad esempio, una persona che pesa 70 kg riuscirà a bruciare 70 kcal per ogni km che percorre. Come detto in precedenza, la camminata è diversa dalla corsa. Infatti, basti ricordare che il consumo calorico ottenuto dalla camminata è pari alla metà della combustione calorica di una normale corsa.