Palestra in casa: quali sono i vantaggi?

palestra in casa

Come dimostrato ormai da numerose ricerche scientifiche, il nostro benessere psicofisico, la capacità di concentrarsi, prestare attenzione, ma anche di memoria, è strettamente correlata all’attività fisica che svolgiamo.

Il movimento, lo sport, non interessa solo chi desidera avere un bel fisico, ma è qualcosa di fondamentale per la vita di ognuno di noi: insomma, per dirla con Giovenale, mens sana in corpore sano.

Per molti la soluzione ideale è andare in palestra, in piscina, o fare belle passeggiate in bicicletta all’aria aperta. Ma che succede se abbiamo in casa figli piccoli o anziani non autonomi di cui occuparci? Se lavoriamo tanto da non trovare il tempo per andare in palestra? E se volessimo sfruttare al meglio i rari ritagli di tempo libero delle nostre giornate senza imbottigliarci nel traffico della città per raggiungere i centri sportivi? La risposta potrebbe trovarsi nelle mura di casa (o dell’ufficio): creiamo una piccola palestra in casa.

Come allestire una palestra in casa

I criteri fondamentali da tenere presente sono tre: budget, spazio, tipologia di esercizio fisico. Ci sono attrezzature di costi molto diversi che si possono acquistare sia in negozi specializzati che su internet. Il prezzo varia in base alla robustezza, agli accessori, ai servizi di assistenza post vendita.

Budget

Non necessariamente però a costi più elevati corrispondono prodotti migliori. Il consiglio è di scegliere, all’interno del vostro budget, prodotti robusti (controllate la portata in chili), facili da montare, possibilmente che si adattino ad altezza e peso di utenti diversi (se in casa lo usate in più persone).

Spazi

Lo spazio che avete a disposizione indirizzerà ulteriormente la vostra scelta. Ampi spazi vi permetteranno scelte praticamente illimitate, ma se lo spazio è poco, o se finita l’attività fisica avete bisogno di smontare ogni volta tutte le attrezzature per lasciare liberi gli ambienti per altri usi, beh, in tal caso è opportuno preferire attrezzi richiudibili con facilità, che possano essere riposti in sgabuzzini, o sotto il letto.

Cardio o body building?

Molto importante, infine, è decidere che tipo di attività vogliamo svolgere. Gli esercizi possono essere di tipo aerobico, per l’incremento della forza o della flessibilità.

Gli esercizi di tipo aerobico aiutano a smaltire i grassi, fanno aumentare il metabolismo, diminuire la pressione arteriosa e il colesterolo. Tra gli attrezzi indicati a questo scopo ci sono i tapis roulant, le cyclette, le ellittiche, gli step, ma in alternativa potete fare anche esercizi a corpo libero utilizzando uno dei tanti dvd in commercio di personal trainer e un semplice tappetino.

L’incremento della forza serve a tonificare i muscoli, migliorare la postura, proteggere tendini e ossa. Tra gli attrezzi che potreste utilizzare a tale scopo abbiamo le palestre multifunzione, ma anche le panche semplici e i pesi liberi. Per chi è alle prime armi però, sconsigliamo l’uso di pesi liberi, è preferibile usare attrezzature che aiutino a mantenere postura e movimento corretti.

La flessibilità infine, che ci aiuta a muoverci più liberamente nel quotidiano (ad esempio a fare retromarcia senza dolori al collo) si ottiene con gli esercizi di stretching, per i quali esistono soprattutto attrezzi a corpo libero, come le palle e gli elastici. Anche qui vi consigliamo di rivolgervi ad un personal trainer o di utilizzare un dvd per imparare i movimenti corretti.

Conclusioni

Come abbiamo visto tante sono le possibilità per fare un buon esercizio fisico anche senza muoverci da casa: a noi la scelta, l’importante è muoversi, ricordandoci che anche il nostro rendimento in tutti gli altri ambiti della nostra vita, dal lavoro alle relazioni affettive, non potrà che trarne beneficio.