Calisthenics e l’utilizzo delle sbarre: Consigli per iniziare

consigli per iniziare calisthenics

Che cos’è il Calisthenics?

Per Calisthenics si intende l’arte di usare il proprio peso corporeo come resistenza al fine di allenarsi e sviluppare il fisico. Il termine deriva dall’italiano “calistenico”, un aggettivo che si riferisce al sistema di allenamento che si basa sulla ginnastica a corpo libero, o ad uno specifico esercizio. In modo più preciso, la calistenia va ad includere tutti quegli esercizi ginnici che vanno svolti in modo ritmica, al fine di sviluppare la bellezza, l’eleganza dei movimenti e la forza della figura.

A cosa serve il calisthenics?

Il calisthenics ha come obiettivo quello di aumentare la forza pura, la flessibilità e la mobilità articolare sotto sforzo, la produzione e la tolleranza all’acido lattico e la resistenza specifica di breve durata, la capacità funzionale di esercitare forza e migliorare la forma fisica generale (composizione corporea e prestazioni), attraverso movimenti come pull, push, bend, jump e swing, usando il proprio peso come unica resistenza.

Alcune squadre sportive e unità militari eseguono spesso calisthenics di gruppo pilotato come forma di allenamento fisico sincronizzato, per aumentare la coesione e la disciplina di gruppo. Il calisthenics è anche sfruttato come mezzo di “educazione fisica” nelle scuole primarie e secondarie in gran parte del globo.

Oltre alla forma fisica generale, gli esercizi callistenici sono spesso usati come valutazioni fisiche di base per le organizzazioni militari di tutto il mondo.
Il sistema calistenico nasce dal ricordo degli anni in cui le palestre di body building e le macchine isotoniche erano rare; allora, la calistenia veniva considerata una necessità.

Di semplice comprensione, anche se non sempre di facile esecuzione dal principio il metodo callistenico venne applicato nella preparazione atletica di giovani sportivi con traguardi funzionali eccellenti. Questo è dovuto perchè, in passato, mancava la corretta organizzazione degli esercizi secondo una pianificazione e una programmazione che prevedessero le variabili fondamentali di intensità, densità e volume, un insieme di valori noto carico di allenamento.

L’errore più frequente era quello di eseguire continuamente le stesse routine, tutti i giorni, per il massimo numero di ripetizioni possibili e senza curare l’alimentazione.
Con le conoscenze attuali sulla metodologia dell’allenamento e sulla nutrizione dello sportivo, i calisthenics possono strutturare workout produttivi ed efficaci in tutte le situazioni.

Fino a pochi anni fa, l’allenamento callistenico veniva sfruttato come rimpiazzo del resistance training con manubri, bilancieri e macchine isotoniche, ovvero nel caso risultasse impossibile allenarsi in palestra per problemi di tempo, denaro, chiusure ecc.

Quali sono i benefici del calisthenics?

Per eseguire gli esercizi è necessario avere almeno una barra per trazioni che ci permetta di allenarci al meglio, i principali benefici dell’attività di calisthenics sono:

  1. Condizionamento muscolare full body o total body.
  2. Resistenza breve, attivando tutti i metabolismi energetici – a seconda del tipo di allenamento – con maggior interesse di quelli anaerobici.
  3. Potenziamento significativo del core.
  4. Moderato condizionamento centrale.
  5. Proprietà funzionale, allena quindi le capacità in maniera contestuale ai movimenti naturali.
  6. Assicura un continuo aumento dello stimolo .
  7. Migliora notevolmente le capacità psicomotorie come equilibrio, agilità e coordinazione
  8. Permette di acquisire numerosi schemi motori.
  9. Aumenta il dispendio energetico e produce EPOC (acronimo di “Excess Post exercise Oxygen Consumption”, traducibile come “Consumo di ossigeno in eccesso post-allenamento”: è l’indice di misurazione dell’aumento del consumo di ossigeno a seguito di un’attività fisica, destinato a soddisfare il “debito di ossigeno” del corpo.
  10. Migliora il metabolismo del ricambio, con particolare riferimento a quello del glucosio.
  11. Estrema facilità d’applicazione negli allenamenti per i soggetti in età di sviluppo
  12. Economicità, soprattutto nelle forme di home fitness e street workout.