Allenamento per mountain bike: Ecco alcune linee guida

allenamento mountain bike

Esistono tanti modi per fare esercizio fisico. Attività dove si usano solo i nostri muscoli, altre invece con utilizzo di attrezzi. Questo attrezzo può essere fisso, come un tapis roulant, o mobile, come una bicicletta. Nello specifico oggi andremo a parlare dell’attività fisica praticata tramite mountain bike

Questa tipologia di bicicletta è specifica per particolari attività e terreni. Materiali diversi possono comporla, come alluminio, fibra di carbonio, acciaio o titanio. Le mountain bike hanno in dotazione un telaio dalla struttura decisamente più compatta rispetto a una bicicletta tradizionale, ciò permette una resistenza migliore ed adattabilità a molte più situazioni.

Le sospensioni sono più ammortizzate e le ruote più tassellate e larghe. Alcune di queste bici potrebbero non disporre di sospensioni, come le fatbike, che permettono di affrontare terreni estremi come sabbia o neve. Questa tipologia di mezzo potrà essere utilizzata sia per hobby personali, praticare sport o per qualsivoglia esigenza.

Allenarsi con la mountain bike

Ora che abbiamo spiegato a grandi linee di quale bicicletta stiamo parlando e cosa consente di fare, vediamo come è possibile praticare allenamento con una mountain bike.
Che sia a livello agonistico o non, l’attività fisica su questo mezzo va praticata in totale intelligenza e coscienza, accertandosi di avere tutto l’occorrente per praticarla. Qualunque individuo che decida di iniziare ad allenarsi sulla propria bicicletta deve infatti valutare prima di tutto le proprie capacità fisiche, che saranno:

  • Forza
  • Equilibrio
  • Rilascio del muscolo
  • Flessibilità
  • Resistenza
  • Velocità

Alcune di esse sono le fondamenta di questo specifico allenamento e si consiglia di affinarle meglio prima di prendere posto sul sellino, col rischio poi di compiere performance non all’altezza. La più importante è indubbiamente la resistenza; poiché questo tipo di sport è prevalentemente di tipo aerobico, la resistenza richiesta è molto alta, in modo tale da insistere in contrazioni prolungate in un lungo o breve tempo.

La resistenza potrà infatti essere di lunga durata quando una velocità elevata viene mantenuta costante per vari minuti, basandosi su un esercizio aerobico; di media durata quando dura da pochi a vari minuti, con un misto di aerobico e anaerobico; sarà infine di breve durata quando bisognerà sopportare un’elevata velocità in un tempo minore, con attività anaerobica.

Per uno sportivo è fondamentale allenare tutte queste varietà di resistenza, in modo tale da affrontare in modo completo l’attività. Lo stesso discorso vale per la velocità e la forza, indispensabili per una performance completa.

Come allenarsi per l’utilizzo della mtb

Un corretto esercizio fisico dovrà seguire una tabella d’allenamento. I principianti che vorranno iniziare l’allenamento sulla propria bici dovranno partire con uscite di una durata e intensità non eccessive, col rischio di causare danni e non benefici. Si potrebbe quindi inizialmente pedalare per circa 30 minuti aumentando poi costantemente fino a raggiungere le due ore.

La frequenza di movimento iniziale è bene che si aggiri intorno alle 80 pedalate al minuto, con una continuità di uscite da mantenersi intorno alle tre volte a settimana. In questo modo si evita ogni rischio di perdita di allenamento. Utilizzare una mountain bike per dimagrire significa rispettare un allenamento costante e crescente che se ben’eseguito mostrerà nel lungo periodo notevoli miglioramenti.

Esercizi

Vediamo in quante modalità è possibile fare allenamento con la propria mountain bike:

  • Fartlek, esercizio basato su velocità diverse durante l’uscita
  • Corto veloce, mantenendo una sostenuta velocità nel modo più uniforme possibile
  • Lavoro di durata, di solito praticato all’inizio. A differenza della modalità precedente, qui si pedalerà a velocità costante ma decisamente meno intensa
  • Interval training, compiendo varie serie di attività alternando velocità intense di breve durata a velocità minori di durata maggiore, intervallando con una pausa tra le serie.